COSA FARE NELLA PENISOLA STORICA?

HAGIA SOPHIA

Hagia Sophia stupisce tutti grazie alla sua architettura, la magnificenza e la grandezza. Hagia Sophia è un'opera inestimabile per la storia dell'architettura e del mondo dell'arte. Hagia Sophia, una chiesa costruita dall'Impero Romano d'Oriente, fu trasformata in moschea dopo la conquista di Istanbul da parte di Mehmet il Conquistatore. La moschea, che per circa 1500 anni ha impreziosito la Penisola Storica con la sua magnifica struttura, è stata chiamata Megale Ekklesia (Grande Chiesa) dopo la sua costruzione. L'affascinante struttura è stata chiamata Hagia Sophia, cioè Santa Saggezza fin dal V secolo. Hagia Sophia, che è stata ricostruita tre volte da tre diversi governanti, è stata trasformata in museo da Mustafa Kemal Ataturk nel 1935 dopo la proclamazione della Repubblica.

IPPODROMO

L'ippodromo, che ha una costruzione tipica del periodo bizantino, si trova in piazza Sultanahmet. Al posto delle guerre tra gladiatori e dei combattimenti tra animali selvatici che si conclusero con l'arrivo del cristianesimo, fu costruito un ippodromo, dove si potevano svolgere corse di cavalli e attività sportive. Gli obliqui, le sculture e le carrozze di Teodosio, uno dei resti del grande Ippodromo, che aveva la forma di un'ellisse, risalgono al IV secolo. All'ingresso della basilica spiccano le sculture di quattro cavalli, sostituite con gli originali rimossi per proteggerli. Anche se oggi ha semplicemente la forma di un quadrato piatto, è ancora possibile vedere i resti delle mura che circondano l'Ippodromo. Le tre grandi colonne rimaste dall'Ippodromo in piazza Sultanahmet sono ancora al loro posto. La fontana tedesca, un dono che fu inviato al sultano ottomano dal Kaiser tedesco Guglielmo II, resta tuttora visibile nella piazza.

La Basilica Cisterna è un'enorme cisterna d'acqua, costruita dall'imperatore bizantino Giustiniano nel 500 per provvedere al fabbisogno idrico della regione. Nella cisterna, alla quale si accede scendendo 52 scale, le 336 colonne di marmo, alte 9 metri, che salgono dall'acqua, fanno sì che il luogo venga chiamato il Palazzo della Basilica. Sotto le due colonne si trova uno dei capolavori dell'epoca romana, ovvero le due Teste di Medusa, che si narra sia stato trasformato in pietra. La musica e l'illuminazione all'interno della Cisterna della Basilica aggiungono un'atmosfera mistica. Qui è possibile dare da mangiare ai pesci o lanciare una moneta esprimendo un desiderio per far sì che si avveri.

MOSCHEA BLU

Fu costruita nel 1935 per ordine del sultano ottomano Ahmet I. La Moschea Blu, che da allora è il cuore e la principale moschea della città, affascina ancora oggi chi la vede con la sua imponenza. Questa magnifica architettura edilizia che sfida le leggi del tempo è una delle opere più visitate per la sua storia e la sua posizione. È la prima e unica moschea a 6 minareti dell'Impero Ottomano. La cupola principale è l'elemento più imponente della moschea con i suoi 43 metri di altezza e 23,5 metri di diametro. Hagia Sophia si è ispirata alla costruzione della Moschea Blu, una sintesi di architettura bizantina e ottomana. Il piccone, che fu usato quando il Sultano pose le fondamenta, è esposto nel Palazzo Topkapı. All'ingresso della moschea, le scarpe vanno tolte e sistemate in appositi scomparti, e le donne visitatrici ricevono scialli per coprirsi il capo.

Il Palazzo di Topkapı è stato il centro amministrativo dello stato e la residenza dei sultani del più grande impero del mondo per 400 anni dal regno di Mehmet il Conquistatore. Il Palazzo di Topkapı è stato costruito su un'area enorme di 700.000 metri quadrati. È uno dei palazzi museo più importanti del mondo. Il Palazzo di Topkapı è circondato dalle Mura del Sultano Sur-i e dalle mura romane orientali, che circondano la Penisola Storica. È il primo palazzo ottomano. Questo magnifico capolavoro rappresenta una delle viste più affascinanti di Istanbul dal Bosforo e dal Corno d'Oro. Il Palazzo Topkapı, una delle opere più visitate al mondo, fu trasformato in museo da Mustafa Kemal Ataturk nel 1924. Nel palazzo sono presenti oggetti e pezzi storici di valore. Consigliamo vivamente ai visitatori che vogliono essere testimoni della storia dell'Impero Ottomano di visitare la stanza del tesoro, la sezione dove sono esposti gli abiti dei sultani, l'harem e le sacre reliquie dell'Islam.

IL BAZAR EGIZIANO (BAZAR DELLE SPEZIE)

Il bazar egiziano offre ai suoi visitatori un'avventura fiabesca con la sua atmosfera mistica ed è il simbolo di Eminonu. Il bazar egiziano è adatto a persone di tutte le età che vogliono fare acquisti grazie alla sua posizione e alla varietà di prodotti. Tra i bazar moderni più vivaci, questo grande bazar è una delle tappe indispensabili per coloro che vogliono visitare la Penisola Storica. Il bazar è stato chiamato bazar egiziano perché è stato realizzato con il reddito delle tasse sulle spezie e sui prodotti provenienti dall'Egitto. Nel mercato costruito con la pianta a L, ci sono quattro porte grandi e due piccole.

Il Gran Bazar è uno dei più importanti centri commerciali di Istanbul. Ospita tra i 300.000 e i 500.000 visitatori al giorno, a seconda della stagione. Offre un ambiente storico per gli amanti dello shopping, dove si possono trovare tutti i tipi di prodotti. Si apre su 60 strade nel centro della Penisola Storica con 11 porte, proprio come un gigantesco labirinto. Nel bazar ci sono più di 3000 negozi dove è possibile unire la cultura allo shopping. Il Gran Bazar, che esiste dal periodo bizantino, è conosciuto come il più grande centro commerciale del mondo con la sua banca più antica, la struttura storica più maestosa, e la sua superficie di 31 mila metri quadrati.

PARCO GULHANE

Il parco si trova tra Sarayburnu e Sultanahmet. È uno dei parchi più antichi di Istanbul. Il Parco Gulhane prende il nome dal fatto che il Palazzo Topkapı è stato utilizzato come roseto esterno durante il periodo ottomano. È conosciuto come un luogo dove si organizzavano competizioni sportive e di intrattenimento importanti all'epoca degli Ottomani. Il Parco di Gulhane ha un'importanza speciale per i turchi in quanto è il luogo dove si legge l'Editto di Tanzimat. Il parco di Gulhane è uno dei parchi più famosi e più prosperosi della Penisola Storica. Il parco, che si trova in una posizione unica da cui si può godere della vista unica di Istanbul, presenta la Colonna dei Goti del III secolo e il viale Kennedy. Potrete farvi un pisolino all'ombra dei platani giganti del parco che è facilmente raggiungibile in tram, e godervi così un pò di aria fresca.

PRENOTA IL TUO POSTO PER UN'ESPERIENZA UNICA

Check In
20
Sep
Check Out
20
Sep
Persona
Bambino
Istanbul Hagia Sophia
Istanbul Dolmabahce Sarayi
Istanbul Haydarpaşa Tren Gari
Istanbul Sultan Ahmet Camii

Cosa fare
a Istanbul?

Le opere di architettura romana e bizantina si trovano per lo più nella Penisola Storica. La parte interna di Fatih convive con strutture dell'Impero Ottomano. Sultanahmet, il Palazzo Topkapı, Hagia Sophia, la Moschea Blu, la Basilica Cisterna e l'ippodromo evocano ricordi inestimabili.

L'imperatore Costantino scelse questo luogo come capitale di Bisanzio. La chiave della città venne data a Fatih Sultan Mehmet. Lo splendore degli imperi, i regni dei sultani, i primi movimenti delle rivolte iniziarono nella penisola storica. Per secoli, nazioni di tutto il mondo hanno sognato di possedere questa terra.

1